SCRIVI per RACCONTARE – #scrivigallu

Raccontare. Tutti abbiamo qualcosa da dire. Ed è ciò che tratteniamo dentro la nostra più grande forma d’arte. “Scrivi per Raccontare – #scrivigallu” è un gruppo Facebook che ho aperto per raccogliere chi ha intenzione di esprimerla.

Troppe volte ho utilizzato web e social senza pensare alla parola più importante: comunità, per gli inglesi community. La creazione di questo gruppo tende propria in  questa direzione: persone legate dalla passione per lo scrivere comunicano fra loro in una piazza virtuale, che magari chissà, un giorno potrà essere reale. Scrittura creativa, un messaggio su un telefonino, la lista della spesa romantica fatta da vostra madre…

Quando avete intenzione di “donare” qualcosa a qualcuno… ecco che c’è il gruppo: scriverete per raccontare.

Scrivete tutto ciò che non siete stati capaci di dire, trovate persone che amano farlo, o convincete chi è a voi vicino che per scrivere non bisogna avere lo status di scrittore: si scrive di continuo, anche senza penna.

Qualunque cosa in qualunque forma. Nel rispetto di chi passa.

A noi la parola.

Consigli:
• rendete riconoscibili i vostri post. Sarebbe carino un numero o un titolo dopo l’hashtag/cancelletto (un titolo qualunque, non spremete le meningi: se “non vi viene” non fa niente!” )
• #scrivigallu, è l’hashtag che utilizzo. Se vi va di lanciarne uno fatelo, ma provate a non cambiarlo di continuo. Possono nascere “idee interessanti” legate ad un hashtag.

 

Puoi accedere al gruppo cliccando qui, o sul bottone sottostante.

bottone fb.png

 

Annunci

La città bianca

Fuggo verso la città bianca
mentre persone intorno
si disperano in infiniti
“pipponi mentali”
figli del tempo
e dei luoghi
di chi
non ha nulla da chiedere o conquistare.
La città bianca…
città pop con il cuore rock
ma costruita
sulle vecchie macerie
di gesta eroiche,
mi aspetta,
mi chiama,
quando sono stanco.
Stanco di surrogati,
ragionamenti complessi
e compagnia cantante.
Così stanco, e così fuggo
nella città bianca
dove soltanto lì accetterò
una chiacchiera sulla vita
e sul domani:
tra un pezzo di storia
e un whisky,
di quelli che non c’entrano niente col sole
e ti fanno sudare fino al prossimo tuffo.

Quanto sono fortunato già solo a pensarla la città bianca.